domenica 14 agosto 2011

Recensione Primeval 4

Questa serie è costituita per ora da cinque stagioni e se si otterranno i finanziamenti ci sarà anche una sesta. Io ho da poco finito di vedermi la quarta, andata in onda a Gennaio 2011 e replicata tutti i Sabato tra Giugno-Luglio su RAI DUE, mentre ora stanno proseguendo con la quinta (ieri hanno trasmesso il primo di sei episodi). 
Inoltre, ho appena scoperto che esistono anche 5 Webisodes che introducono e spiegano i grandi cambiamenti che sono sopraggiunti ad inizio quarta stagione (quindi è consigliabile vederli prima), presentando le new entry... peccato che siano disponibili solo in inglese e senza sottotitoli.
Io spero che la serie continui perché, anche se non è eccezionale, è comunque da vedere.

TRAMA (generale)
La serie presenta una squadra di scienziati che cercano di controllare delle anomalie spazio-temporali e gli animali preistorici e futuristici che le attraversano. Il team è composto da cinque persone, capitanate dal professor Nick Cutter, uno zoologo evoluzionista determinato a ritrovare sua moglie, scomparsa anni prima nella Foresta di Dean.

RECENSIONE
Qualche giorno fa ho concluso questa quarta stagione di Primeval e, sebbene sia stata molto bella, l'ho trovata un po' inferiore alle altre, chissà, forse per via del rinnovamento del cast.
Eravamo rimasti con Abby, Connor e Danny intrappolati in due ere preistoriche diverse. Successivamente l'A.R.C. ha effettuato quattro tentativi di ricerca, tutti risolti con un nulla di fatto, perdendo nell'ultimo un altro componente della squadra: Sarah Page. Ora è trascorso un anno e una nuova A.R.C. è stata costruita e dei nuovi componenti si sono aggiunti. Tutto prosegue normalmente finché, un giorno, Abby e Connor riescono a trovare, casualmente, il dispositivo con cui Helen Cutter, il cattivo della precedente stagione, apriva le anomalie. Connor riesce, con un po' di fortuna, a farlo funzionare ritornando così nel XXI secolo.
Qui vengono riaccolti all'A.R.C. non senza qualche difficoltà, dovute alle nuove regole, e scoprono che Danny è rimasto intrappolato. Nelle puntate successive da un'anomalia escono tre persone provenienti dal passato, di cui una muore subito. I due rimanenti sono Emily e il cattivo della stagione, Ethan. Tuttavia un altro nemico è in agguato, all'interno dell'organizzazione stessa, e le anomalie stanno subendo una trasformazione imprevedibile quanto indesiderata.
Come ho già detto, all'interno della serie sono andati via ed entrati molti componenti del cast e, sebbene questi ultimi sostanzialmente mi piacciano, ho sentito la mancanza di quelli vecchi.
Qui sembrano aumentati gli effetti speciali anche se io non ci ho fatto molto caso (non sono certo determinanti per aumentare la qualità di un film/serie tv). E' aumentato, inoltre, il suspense e l'azione, che io ho apprezzato, anche se credo sia avvenuto a scapito degli elementi fantascientifici.
Il tutto si è concluso con un scoppiettante finale pieno di rivelazioni e ulteriori misteri, quindi c'è tanta carne al fuoco. Secondo me è stato forse l'episodio migliore, anche per via di un ritorno (sebbene provvisorio) tanto atteso quanto inaspettato.
I miei personaggi preferiti sono anche qui James Lester e Becker. Il primo perché e spassosissimo e su di lui mi sono inventata anche diverse fanfiction (mai pubblicate) e il secondo, sebbene a volte può sembrare un po' rigido, è a tratti divertente e comunque molto carino. 
Mi sono affacciata a questo telefilm principamente perché parla di preistoria, dinosauri, creature ed eventi sconosciuti e misteriosi e, secondo me, la quarta serie ha al suo interno tutto un potenziale da sviluppare in stagioni successive, magari composte da più di 6/7 episodi.
In conclusione la consiglio agli amanti dell'azione o, come me, a quelli quella fantascienza e, nonostante il leggerissimo 'peggioramento', non posso darli meno di quattro stelline.
VOTO: ****

Titolo originale: Primeval
Paese: Regno Unito
Genere: Fantascienza, Azione
Stagioni: 5 (+)
Canale: Rai Due

Nessun commento:

Posta un commento