giovedì 6 gennaio 2011

Recensione Medium 1

Ho ancora il computer in modalità molto provvisoria e spero che venga sistemato presto. Nel frattempo sono riuscita a scrivere una breve recensione sulla prima stagione del telefilm Medium. In generale mi è piaciuto molto peccato quindi che dopo sette stagioni (non tutte approdate in Italia) la serie si sia conclusa. Questo purtroppo non tanto per volontà del regista ma per via dei tagli fatti dalla casa di produzione.
Medium, tra l'altro, è un telefilm tratto da una storia vera (almeno così pare) e la vera Allison Dubois ha lavorato come consulente della serie e scritto sulle sue vicende tre libri, inediti in Italia, di cui, computer permettendo, parlerò in seguito.

TRAMA
Medium racconta le vicende di Allison Dubois, una donna di Phoenix che ha la capacità di vivere esperienze soprannaturali. Queste esperienze, che si manifestano per lo più con sogni premonitori ed apparizioni, le consentono di capire come sono accaduti crimini ed efferati delitti avvenuti nella sua città, e di scoprire l’identità dei colpevoli; questo la porta a collaborare a stretto contatto con il Procuratore Distrettuale Manuel Devalos e con il Detective Lee Scanlon per indagare su casi di omicidio, scomparsa, rapimento…
 
RECENSIONE
Qualche giorno fa ho finito di guardare la prima stagione di Medium e mi ha piacevolmente sorpresa. L'idea di vedere una serie di episodi fine a sé stessi non mi entusiasmava tuttavia l'ho cominciata anche sulla spinta di numerose recensioni favorevoli, soprattutto colpita da un post presente tempo fa nel blog "L'arte dello scrivere... forse". La serie ruota attorno alle visioni di Allison Dubois. Allison è una medium e può vedere i morti, sono loro infatti che la guidano nella risoluzione di ogni caso di cui si occupa lavorando come consulente del  procuratore. Lei, inoltre, è sposata e ha tre figlie due delle quali manifestano capacità simili alle sue. Molto spesso per una medium risulta difficile separare il lavoro dalla famiglia soprattutto quando le visioni riguardano la propria vita privata.
Le vicende che nel corso della prima stagione si susseguono, sebbene separate le une dalle altre, riescono a coinvolgere in modo tale da non riuscire a distogliere gli occhi dallo schermo aspettando il passo successivo. E naturalmente una puntata attira l'altra.
Le situazioni sono ben costruite con una bella dose di suspense. Inoltre vi sono alcune scene piuttosto forti e altre racapriccianti, certamente non per fragili di cuore. Ovviamente l'effetto è accentuato se il tutto lo si guarda di notte con le luci spente.
Il finale lascia in sospeso il caso in corso con molti interrogativi che sicuramente saranno chiariti nella prima puntata della seconda stagione.
Di negativo posso citare il pilot, a mio avviso piuttosto tiepido, che funge un po' da introduzione ma non permette allo spettatore di appassionarsi subito alla serie.
Per il resto mi aspetto nuovi e sempre più emozionanti intrighi nella seconda stagione, consigliando naturalmente la visione della prima.
VOTO: ****

Titolo Originale: Medium
Paese: America
Genere:
Drammatico, Poliziesco
Stagioni: 7
Canale:
Rai Tre

Nessun commento:

Posta un commento