sabato 12 febbraio 2011

Rubrica: Into The Books (3)

Oggi voglio proprre in questa rubrica "Ombra", di cui ho già scritto QUI la recensione e consiglio di leggerla prima di questo post in modo da poter contestualizzare l'estratto.
P.S. L'introduzione contiene qualche spoiler

Le regole sono:
  • Prendere il libro che si ha appena finito di leggere
  • Scrivere una breve introduzione
  • Riportare una pagina che si ritiene importante o che ha colpito indipendentemente da eventuali spoiler
  • Riportare la pagina e i dati del libro

INTRODUZIONE
Tutto inizia a My Land dove le anime attendono di nascere. Alcune sono fortunate mentre altre meno e queste ultime vegono attratte dal Leviatano, a causa del loro forte desiderio di vita, e con i suoi poteri le amalia in modo che eseguano i suoi ordini quando sono arrivate sulla Terra. Queste anime, tuttavia, non nascono ma prendo i corpi di persone gìà morte. E qui inizia la storia di Alma.

ESTRATTO
Mi sembra che indossi piuttosto un cappuccio. Accelero il passo, Roth dietro di me. Non appena raggiungiamo la macchina, mi giro un'altra volta e la figura è scomparsa, inghiottita dal buio.
Salgo velocemente sull'auto e aziono la sicura.
Roth mi guarda con compassione. Probabilmente pensa che io stia davvero impazzendo.
Guida piano, forse per non agitarmi ancora di più. Non parla, fino a che non arriviamo sotto casa mia. Ora mi sen¬ti tranquilla, sicura.
«Grazie della cena e scusa del...».
Non faccio in tempo a finire la frase che lui si allunga ver¬so di me e preme le sue labbra contro le mie, come a lasciare un marchio. Mi stacco con forza e gli mollo uno schiaffo ben piazzato sulla guancia.
«Non ti permettere mai più», dico prima di scendere dalla macchina.
Roth resta immobile, lo sguardo contrito, la bocca semiaperta ma muta.
Lo lascio così e mi infilo nell'ingresso del palazzo.
In casa, davanti allo specchio del bagno, non posso non pensare al bacio che mi aveva dato Morgan prima di lasciarmi. Devo rivederlo presto, per cancellare la traccia delle ultime labbra estranee.
p. 149 "Ombra" di Elena P. Melodia (Fazi)

Nessun commento:

Posta un commento