giovedì 17 marzo 2011

Recensione Blood and Chocolate

E' da un pò che sto scrivendo questa recensione e oggi l'ho conclusa, decisamente la scuola non mi da tregua.
Principalmente ho confrontato film e romanzo e le differenze sono molte. 
Il tutto nel complesso è stato bello anche se niente di eccezionale.

TRAMA
Dieci anni dopo l'uccisione dei suoi genitori da parte degli umani negli Stati Uniti Vivian Gandillon, una giovane licantropa, vive a Bucarest con la zia Astrid e il suo compagno Gabriel, capo del branco di licantropi e padre di Rafe. Vivian, che lavora in una cioccolateria, si innamora di un disegnatore di fumetti americano, Aiden, esperto in licantropi, lupi mannari e affini. Gabriel, scoperta la relazione e intenzionato ad avere Vivian per sé, le scatena contro Rafe.

RECENSIONE
La settimana scorsa sono riuscita finalmente a vedermi Blood and Chocolate tratto, anche se io direi liberamente ispirato, dal romanzo “Lady Moon” di Annette Curtis Klause.
La storia racconta di una ragazza-lupo, Vivian, promessa al capobranco, Gabriel, con cui non desidera stare. Una sera decidere di rifugiarsi per un po’ in una chiesa chiusa e qui trova un ragazzo intento a disegnare. Lui è un disegnatore di romanzi illustrati (fumetti) e si sta cimentando nella rappresentazione figurativa della nota leggenda dei lupi mannari di Bucarest. I due provano reciproca attrazione istantanea e, nonostante l’iniziale ritrosia di lei, tutto sembra cominciare e proseguire bene finché Gabriel non decide che quella storia deve finire e incarica il figlio Rafe di allontanare Vivian dal suo ragazzo umano.
Già dalla trama sopra sintetizzata si possono notare diverse incongruenze con il libro, addirittura nel film alcuni personaggi nel romanzo “cattivi” risultano essere “buoni” e viceversa.
Tutto parte con una comune narrazione di una storia romantica, come lo è stato anche nel libro sebbene in modo diverso, e così prosegue fino a giungere al finale dove si introduce una buona dose d’azione, che è la parte che ho preferito, poco marcata nel romanzo. Ovviamente, come in ogni storia d’amore, nonostante qui si voglia aggiungere una dose horror, per altro mal riuscita, il lieto fine non manca anche se non è quello che ci si aspetta avendo prima letto “Lady Moon”.
Nella trasposizione cinematografica, inoltre, è assente la serie di omicidi che hanno occupato un ruolo fondamentale nel romanzo e al suo posto è stata approfondita la storia d’amore tra i due protagonisti.
Una nota positiva secondo me va ai scenografi che hanno ideato scene molto suggestive avendo così alzato il livello di gradevolezza della pellicola.
Nel complesso il film di per se non è stato brutto, certo niente di speciale, e come intrattenimento per le famiglie poteva andare ma non poteva di certo sperare in un gran successo al cinema come, tra l’altro, non ha ottenuto.
VOTO: *** (e mezzo, per il finale)

Titolo Originale: Blood and Chocolate
Paese: U.S.A
Genere: Drammatico, Romantico
 Durata: 98 minuti
Canale: Cinema

Nessun commento:

Posta un commento