sabato 14 maggio 2011

Recensione Io Voglio + GIVEAWAY


Oggi sono riuscita a scrivere la recensione di Io voglio, il primo di sette romanzi della serie degli Angeli Caduti di J.R.Ward, letto dopo aver trovato buone recensioni sul web che lo descriveva più un urban fantasy che un romance rispetto alla precedente serie dell'autrice "La Confraternita del Pugnale Nero". Nonostante ciò, secondo i miei gusti, è comunque troppo smielato.
Sempre oggi, 14/05/2011, si conclude il giveaway di DEVIL'S KISS sul blog Alla Fine del Sogno. Ovviamente io partecipo e incrocio le dita...

TRAMA
Jim, quarantenne dal passato misterioso, viene coinvolto in una sfida millenaria tra angeli e demoni: se riuscirà a redimere sette anime dai peccati capitali, il mondo non cadrà preda dei demoni. La prima anima è Vin, un amico di Jim, e il suo peccato è l’avarizia; per salvarsi dovrà combattere una donna-demone supersexy, uccidere un serial killer e innamorarsi…

RECENSIONE
Due settimane fa ho concluso questo libro e non mi è piaciuto proprio per niente.
La storia racconta di una infinita guerra tra angeli e demoni che improvvisamente si è deciso di mettere fine. Per decretare il vincitore le due parti hanno scelto un umano, Jim, gradito ad entrambe con il compito di salvare sette anime dai sette peccati capitali. In questo volume l’anima in questione è quella di un avaro pieno di soldi ma vuoto dentro. Sostanzialmente il compito di Jim sarà quello di fare innamorare lui con una ragazza, Marie-Terese, dal passato difficile costretta a lavorare in una discoteca come prostituta.
Innanzitutto questo primo romanzo di una serie di sette (uno per ogni peccato capitale) e solo un pretesto per raccontare l’ennesima storia d’amore, un avaro lo si guarisce con una donna??? altroché urban fantasy, è più vicino ad un romanzo rosa.
Inoltre la coppia protagonista non mi è piaciuta per niente. All’inizio lui sembra essere un duro senza pietà poi all’improvviso incontra lei, il loro sguardo s’incrocia e lui si trasforma in gelatina… possente e muscoloso, come lo stereotipo vuole, ma gelatinoso dentro. Lei invece viene descritta forte ma nel corso del romanzo si rivelerà fragile, gracile, comunque sia ci sarà sempre lui con il complesso dell’eroe a proteggerla.
Azione, colpi di scena particolari non ce ne sono, tutto prosegue nello sviluppo della storia d’amore tra l’eroe e Marie-Terese tranne forse alla fine che comparirà un demone a intralciare un po’ i piani della coppia ma sostanzialmente non avrà grande rilevanza.
E Jim che ruolo ha in tutto questo? All’inizio e senza volerlo è servito per far incontrare i due piccioncini ma poi poteva anche essere cancellato come personaggio.
Qui si “parla” di angeli e demoni ma secondo me i primi di angelico hanno ben poco, sono capricciosi e volubili mentre quelli caduti hanno solo due cose per la testa: le donne e la birra. Coloro che svolgono realmente il loro ruolo alla fine sono i demoni.
L’unico lato positivo, ed è anche l’unico motivo per il quale ho dato due anziché uno su cinque al romanzo, è la buona scrittura dell’autrice; ho apprezzato soprattutto l’iniziale pluralità dei punti di vista nel vedere anche le stesse cose.
Infine devo dire che leggere “Io Voglio” è stato molto pesante, 414 pagine le ho lette in due mesi, passi che ho avuto momenti piuttosto impegnativa ma due mesi sono comunque tantissimi. Quindi per me questa serie, come quella di Sherrilyn Kenyon, per il momento si può dire terminata.
VOTO: **

Titolo: Io Voglio
Autore: J.R.Ward
Editore: Rizzoli
Pagine: 414
Prezzo: € 18,00

Nessun commento:

Posta un commento