domenica 10 ottobre 2010

Recensione Buio - My Land -

Nuovamente rimando il post sulla serie di Colleen Gleason perchè mi manca il tempo per costruirlo e mi limito a pubblicare la recensione che ho scritto un pò di tempo fà su Buio, il primo libro della trilogia di Elena Melodia.
P.S. Chi legge non si soffermi troppo sulla mia scrittura sgrammaticata.

TRAMA
Diciassette anni, bellissima, apparentemente sicura di sé ma fragile e inquieta, Alma ha un solo credo: "Sorrisi e lacrime possono essere molto pericolosi se lasciati fuori controllo". Se lo ripete ogni mattina, quando esce di casa per affrontare la Città là fuori e cammina sotto un perenne cielo grigio, diretta a scuola con il suo zaino, rigorosamente viola. Tutto ciò che Alma adora è viola. Come la copertina del quaderno che ha comprato in una strana cartoleria del centro pochi giorni prima, quando tutto ha avuto inizio e la sua vita ha cominciato a scivolare in un assurdo incubo senza fine. Una serie di efferati omicidi sta infatti trasformando in realtà i racconti che Alma scrive di notte, come in preda a un’inspiegabile trance, rendendosi conto solo al suo risveglio che i deliri di paura e violenza affidati alle pagine di quel quaderno anticipano le mosse dell’assassino. Mentre la polizia indaga senza risultati e i giornali si scatenano, Alma si ritrova sempre più isolata, alle prese con qualcosa di grande e oscuro, che sfiora la natura stessa del Male e che pure sembra riemergere dal suo passato, insieme ai continui, lancinanti mal di testa che la assalgono come per avvertirla di qualche pericolo. Soltanto Morgan, il ragazzo più misterioso e sfuggente della scuola, i cui incredibili occhi viola sanno leggere nel suo cuore come nessun altro, sembra in grado di fornirle le risposte sulle sinistre presenze che le si addensano intorno.

RECENSIONE
Ho appena finito di leggere questo libro di Elena P. Melodia e nel complesso mi è piaciuto.
Il romanzo si divide in due parti dove le prime duecento pagine fanno da introduzione mentre poi ci si addentra lentamente nella storia, ecco secondo me è un pò lento.
Ad un primo impatto sembra aver davanti un libro adolescenziale di formazione perchè inizia presentando la protagonista, Alma, un'adolescente, e le sue amiche con relative avventure e disavventure quotidiane, poi ci si addentra e c'è il susseguirsi dei delitti, dei misteri che avvolgono questi intrecciandosi con le insolite caratteristiche di Alma. Si può dire che il romanzo è un noir soft, adolescenziale e non un urban fantasy come viene pesentato, per lo meno io di "fantastico" ho visto ben poco, solo un pò la fine.
Come andamento è un pò altalenante nel senso che all'inizio è noioso poi, se si riesce a proseguire, ti stupisce positivamente, in seguito la tensione cala fino ad arrivare al finale dove il libro si chiude improvvisamente lasciando la storia proseguire nel romanzo successivo.
Sebbene l'autrice è un'esordiente nel complesso ha saputo fare un buon lavoro caratterizzando i luoghi, la protagonista, creandoli una personalità e uno spessore, e sapendo intrecciare una storia abbastanza intrigante e soprattutto non troppo sdolcinata. Naturalmente questo è solo il primo volume, ora si vedrà il seguito.
Infine sento spesso Elena Melodia venire paragonata a Stephenie Meyer ma secondo me chi lo sostiene non ha letto il libro perchè non vi è nessun collegamento tra le due se non il fatto che in Italia i loro romanzi sono stati pubblicati dalla stessa casa editrice.
Mi sembra di aver fatto una recensione abbastanza positiva, basandomi sui miei standard, spero di non essermi sbilanciata troppo. 

VOTO: ****

 Titolo: Buio
Autore: Elena P. Melodia
Editore: Fazi
Pagine: 415
Prezzo: € 18,50

Nessun commento:

Posta un commento