giovedì 26 agosto 2010

Recensione Ash

Finalmente sono riuscita a far funzionare il blog (e pensare che l'intoppo consisteva in un niente) e posso postare questa mia recensione scritta qualche tempo fa' di Ash, un libro che mi piaciuto molto.

TRAMA
In un reame fuori dal tempo, Ash vive sola con il padre in una grande casa vicino al bosco. La sua adorata madre è morta da poco e tutto quello che le rimane di lei sono solo le favole meravigliose con cui l’ha cresciuta.
Ma per Ash esse non sono soltanto favole, sono il luogo dove la sua mamma continua a vivere, circondata da incantesimi e creature fatate. Un giorno però il padre della piccola decide di risposarsi e a breve sia lui che Ash si trasferiscono in città, lasciando così la foresta in cui lei è cresciuta. Quando, poco dopo, l’uomo muore improvvisamente, la ragazzina viene degradata a una servetta dalla matrigna e dalle due figlie di questa. Ash in varie occasioni riesce ad allontanarsi e a tornare nel “suo” bosco, alla tomba della madre: qui fa due incontri che le cambieranno la vita, il misterioso Sidhean, ambiguo e dotato di poteri magici, e Kaisa, una giovane donna a capo delle Cacciatrici del Re. Desiderosa di incontrare di nuovo la bella Cacciatrice reale, Ash stringe un patto con Sidhean: lei apparterrà a lui, ma questi prima userà le sue arti magiche per trasformarla in una principessa in modo tale che Ash possa partecipare al ballo del Principe e incontrare di nuovo Kaisa. Al ballo, il Principe non ha occhi che per Ash, ma lei preferisce ballare con Kaisa. Almeno fino a mezzanotte, quando dovrà essere di ritorno nel bosco perché lì l’aspetta Sidhean per prenderla… Magico e romantico, Ash è un debutto straordinario che racconta in modo incantato e indimenticabile cosa significhi crescere, scoprire se stessi e innamorarsi.

RECENSIONE

Ieri ho concluso questo libro e mi è piaciuto molto, è stato come leggere un mix di favole intrecciate in una più ampia.
La trama si rifà alla classica fiaba di Walt Disney di Cenerentola con tanto di matrigna (nel libro Lady Isobel) e sorellastre (Ana e Clara) tuttavia l'intreccio è molto più complesso e realistico rendendo, secondo me, la rivisitazione di Malinda Lo più coinvolgente e interessante della storia classica. Ash (dall'inglese cenere) è una ragazza di dodici anni che ha perso in breve tempo entrambi i genitori e si ritrova in balia della matrigna che accusa il padre di aver sperperato tutte le sue ricchezze e quindi per pagare i debiti contratti costringe Ash a lavorare per lei come serva. Gli anni proseguono tra le fatiche e le angherie della matrigna tranne che per i brevi momenti trascorsi nel Bosco in compagnia di un essere fatato che lei sembra bramare. Egli in seguito le dona un medaglione che le permette di chiamarlo per realizzare i suoi desideri quando ne avrebbe avuto bisogno. Ash non tarda a servirsene per riuscire a stare con la Cacciatrice del Re di cui nel frattempo sembra essersi innamorata. Il rapporto con l'essere fatato e con la Cacciatrice si sovrappone e lei ne rimane confusa, inoltre sa bene che niente è dato per niente e quindi, per aver usato il medaglione, si ritrova imprigionata in un incantesimo che la lega all'essere fatato per la vita. Ash alla fine capisce di chi è il suo cuore e, come in ogni favola che si rispetti, il lieto fine è garantito.
Nel racconto ho notato che la distanza tra i luoghi se percorsa in carrozza sembra infinita mentre a piedi è quasi nulla. Di negativo ho trovato il finale, troppo frettoloso e semplicistico.
Nel complesso il romanzo è da leggere anche per la stupenda storia d'amore impregnata di magia.

VOTO: ****


Titolo: Ash
Autore: Malinda Lo
Editore: Elliot
Pagine: 277
Prezzo: 16,90€

1 commento:

  1. Perdonami ma finisce bene? Per bene io intendo,si mette con la bella cacciatrice alla fine o no? Prima di comprarlo vorrei saperlo sono una ragazza omosessuale e mal sopporto le storie gay con il ribaltone etero finale ^^'

    Madamabutterfly

    RispondiElimina